Il centro storico di Palermo cornice di un evento moda firmato Dolce & Gabbana

Immaginate una grande, grandissima passerella di alta moda, e posizionatela nel bel mezzo del centro storico di una città piena di tratti caratteristici e unici. Solo due geni, attaccatissimi alle proprie origini e alle tradizioni della propria terra, come Domenico Dolce e Stefano Gabbana potevano pensare di ambientare un grande evento come “Alte Artigianalità”, fatto di sfilate haute couture, esposizioni permanenti di collezioni, mostre e shooting fotografici, nei luoghi più belli e rappresentativi di Palermo (città nativa proprio di Dolce).

Il tutto si svolgerà durante cinque intensissime giornate, dal 6 al 10 luglio, organizzate secondo un programma strutturato fin nei minimi dettagli, in cui si alterneranno alta moda, alta sartorialità e alta gioielleria. Si inizierà dal centro di Palermo, in location suggestive come Palazzo Gangi, Palazzo Mazzarino, Piazza Pretoria e Villa Igea, per poi spostarsi prima a Monreale, tra Piazza Vittorio Emanuele, Piazza Guglielmo II, il Duomo, Via degli Agonizzanti, il Palazzo Arcivescovile e il Chiostro dei Benedettini, e poi a Trabia. Ma ci sarà tanto altro, come percorsi guidati tra le vie e i monumenti della città, e anche aperitivi, cene di gala e party esclusivi per intrattenere al meglio i 400 ospiti previsti, tra attori, registi, stilisti, modelli, business men e influencer, oltre ai 50 giornalisti delle più prestigiose testate internazionali, come il Time, il Wall Street Journal e il Financial Times.

I due stilisti non sono nuovi all’ambiente siciliano. Ogni loro collezione è permeata dai canoni estetici di questa meravigliosa terra: pizzi, merletti, colori, fiori, frutti, agrumi, la coppola, il carretto, il rosario, i volti sacri, primo fra tutti quello della Madonna, sono la loro scelta oltre che la loro connotazione stilistica ormai da decenni. Anche le scenografie delle sfilate, le campagne pubblicitarie, i modelli, e tutto ciò che riguarda la rappresentazione artistica di questo brand non è lasciata al caso. Come l’ultimo spot, realizzato qualche mese fa al mercato Capo, sempre di Palermo, tra bancarelle, commercianti e clienti. O, ancora, quello girato tra Cefalù e Pollina per sponsorizzare il rossetto “Miss Sicily”, o, il più famoso e indimenticabile di tutti, che vedeva Sophia Loren come protagonista a Bagheria, diretto da Giuseppe Tornatore.

È tutto un richiamo all’estetica, ai valori, alla cultura, alle tradizioni e alle sensazioni trasmesse da un luogo così caratteristico e passionale, che grazie a Dolce&Gabbana riesce a prendere vita e diventare un’opera d’arte. E con una rappresentazione così bella e un evento di tale portata, la Sicilia non può che trarne giovamento, sia in termini economici che di prestigio.

Contact us



Contact us

Fissa un incontro con il tuo consulente didattico. Ti suggerirà il modo migliore per imparare l'inglese rapidamente

Se non sai ancora quale sia il corso pià adatto a te possiamo capirlo insieme.

Fissa un incontro con il tuo consulente didattico. Ti suggerirà il modo migliore per imparare l'inglese rapidamente




Home >